Blastomussa wellsi & merletti

                                      B. wellsi                                                        B. merletti

Nome Scientifico: Blastomussa wellsi (Wijsman-Best, 1973)
                               Blastomussa merletti  (Wells, 1961)

Nome comune: Corallo ananas

Classificazione: Regno: Animalia - Phylum: Cnidaria - Classe: Anthozoa - Sottoclasse: Esacorallia - Ordine: Scleractinia - Famiglia: Mussidae - Genere: Blastomussa

Zoogeografia: Indo-Pacifico occidentale: Mar Rosso, dalla Malesia alla Polinesia, dal nord al Giappone e dal sud all'Australia.


Habitat: Blastomussa  ricopre il substrato roccioso dei pendii più profondi del Reef: si trova fino ad una profondità di 40 metri in acque torbide, dove permane un flusso moderato e condizioni di luce più attenuate. In queste zone questo corallo incrostante può ricoprire ampie zone arrivando al mezzo metro.

 Parametri dell'acqua: Salinità: 1023-1025; Temperatura: 24-27°C; 5-15 mg/l, Fosfati 0,10 mg/l, KH 7-8, Ca 380-430 mg/l, Mg 1280-1320. movimento: basso e alternato, non amano affatto correnti forti, tanto meno se dirette; Luce: non intensa  (riferimento PAR: 100-200)

Descrizione: I suoi calici crescono in singoli coralliti che poi terminano in un centro comune. I coralliti hanno un diametro inferiore a 7 millimetri ma il tessuto estroflesso dei polipi è nettamente superiore: la dimensione sia dei coralliti che l'estroflessione dei polipi di B. wellsi è superiore alla specie B. merletti. La maggior parte delle colonie in natura generalmente è di un colore rosso scuro con vistosi dischi orali verdi. Può anche essere rosa, arancione, marrone o grigio scuro uniforme con margini bianchi ai setti primari 

Allevamento in Acquario: Come in Natura sia B. wellsi che B. merletti, ha necessità un flusso moderato e condizioni di luce non diretta, è un moderato inquinamento organicoÈ un corallo lento nella crescita che mal sopporta la vicinanza di altri coralli, soprattutto dei sarcophyton. Non è necessario somministrare regolarmente del cibo. come tutti i coralli LPS anche la B. Merletti e la B. Wellsi sono fotosintetici e si nutrono tramite le zooxantelle ma grazie ai tentacoli posizionati vicino alla bocca riesce anche a cibarsi in modo diretto catturando piccole particelle di cibo, plancton e materia organica presente nella colonna d'acqua. Si consiglia di allevare questi coralli in acquari maturi.

Riproduzione: In natura si riproduce più facilmente rilasciando nella colonna d'acqua simultaneamente uova e spermatozoi permettendo dopo la fecondazione, la formazione di nove planule che andranno a depositarsi lontane dalla colonia madre trasportate dalla corrente marina. Generalmente in acquario si riproduce per gemmazione laterale.

Curiosità: Per sua conformazione spesso tra i coralliti ospita organismi tipo spugne, molluschi e invertebrati sessili.   



Autore: L. Prologo
Foto:     L. Prologo
                                                                                             
                                                                                          

                                                                          

 








Commenti

Post più letti

Cianobatteri In Acquario marino

Comprendere uno skimmer

come gestire la fase "brutta" di una vasca

3 - La triade: manteniamola stabile

La squadra di pulizia e il suo ruolo nell'acquario di barriera corallina

Come fare aquascaping con l’acquario marino

L'importanza di nutrire i coralli

Come "curare" le rocce

L’IMPORTANZA DEI BATTERI IN ACQUARIO MARINO

Quello che devi sapere sui cambi d'acqua