Acropora sarmentosa


Foto di Acropora sarmentosa

 

Nome scientifico: Acropora sarmentosa (Brook, 1892)

Classificazione: Animalia  (Regno); Radiata (Sotto Regno); Cnidaria  (phylum); Anthozoa (classe); Esacorallia  (sottoclasse); Scleractinia (ordine); Refertina (Sottordine) Acroporidi  (Famiglia) Acroporidae (genere); (Specie) Acropora sarmentosa (Brook, 1892)

Dimensioni: 40-50 cm

Zoogeografia: Oceano Indiano occidentale: Indonesia: Giava; Sulawesi; Grande Barriera Corallina Australiana; Mar dei Coralli; Giappone; Taiwan; Filippine; Papua Nuova Guinea; Isole Salomone; Nuova Caledonia; Atollo di Chesterfield; Samoa; Isole Cocos; Isole Australi.



Habitat: In natura si trova in habitat di barriera diversi, Dalla scogliera battuta dal moto ondoso a pelo d’acqua, nelle lagune, ai pendii della zona antistante al Reef.

Parametri dell'acqua: Temperatura: 24-27°C; Nitrati 0-3 mg/l, Fosfati 0 - 0,03 mg/l, KH 7-8, Ca 380-430, Mg 1280-1320. movimento: Forte e alternato; Luce: intensa  (riferimento PAR: 500-600).

Descrizione: Corallo dai colori grigio-verdastro opaco o marrone con punte dei rami marrone chiaro, arancioni. rosa, verde, viola. Acropora Sarmentosa forma piccole colonie compatte e cespugliose a volte formano strutture tabulari, con rami dritti simili a dita.

Allevamento in Acquario: Specie di corallo duro con una morfologia distintiva. Presenta una struttura a forma di massa con polipi di grandi dimensioni che sporgono dalla superficie del tessuto calcareo. La morfologia della struttura scheletrica esterna è compatta e solida. In termini di colore, può variare dal marrone al verde o al grigio, a seconda delle condizioni ambientali e della presenza di alghe simbionti chiamate zooxantelle. Se il corallo si trova nella giusta posizione e riceve sufficiente luce e movimento estroflette i piccoli polipi anche durante il giorno. Richiede paramenti dell' acqua, ottimi, per ottenere colorazioni brillantidovrebbe essere nutrito solo se i nutrienti sono al di sotto della soglia misurabile. Non sono conosciuti casi di riproduzione sessuata in acquario ma la si può riprodurre mediante taleazione.

Come tutti i coralli del genere acropora e vulnerabile all'attacco dei parassiti e delle Turbellarie.




Difficoltà Allevamento:         Difficile
Illuminazione:                       Intensa
Flusso movimento:               Forte
Aggressività:                        Media
Disposizione in acquario:     Alta



Commenti

Post più letti

L’IMPORTANZA DEI BATTERI IN ACQUARIO MARINO

Comprendere uno skimmer

come gestire la fase "brutta" di una vasca

La squadra di pulizia e il suo ruolo nell'acquario di barriera corallina

4 - La triade: lo squilibrio ionico

3 - La triade: manteniamola stabile

Cianobatteri In Acquario marino

Come fare aquascaping con l’acquario marino

Come "curare" le rocce

Allevare con successo gli Acanturidi