Acropora horrida


Photo credit web: https://marineland.ir/wp-content/uploads/2018/09/Acropora-Horrida3-100x100.jpg

Nome scientifico: Acropora horrida (Dana, 1846)

Classificazione: Animalia  (Regno); Cnidaria  (phylum); Antozoi  (classe); Esacorallia  (sottoclasse); Scleractinia  (ordine); Refertina  (Sottordine); Acroporidi  (Famiglia); Acropora  (genere); Acropora (Acropora);  (sottogenere) Acropora; (Specie) horrida (Dana, 1846)  

Dimensioni: Superiori al metro

Zoogeografia: Mar Rosso, l'Oceano Indiano, il Golfo di Aden, il Golfo Persico , l'Indo-Pacifico, Mar Cinese Orientale, Giappone, il Sud-Est asiatico, le Isole della Linea, l'Indonesia e Palau, Grande Barriera Corallina, Papua Nuova Guinea, Baia di Kimbe e nell' Orpheus Island


Habitat:  Questi coralli tendono a crescere in acque limpide e ben illuminate e correnti d'acqua moderate, di solito su fondali rocciosi o sabbiosi, a una profondità compresa tra 3 e 15 metri spesso lungo i reef di barriera. Inoltre, può essere trovata in varie condizioni dalle acque limpide poco profonde fino a profondità maggiori in acque più torbide.

Parametri dell'acqua: Salinità: 1024-1026; Temperatura: 24-27°C; Nitrati 3-10 mg/l, Fosfati 0,03-0,10 mg/l, KH 7-8, Ca 400-450 mg/l, Mg 1350-1500 mg/lmovimento: medio forte e alternato; Luce: medio - intensa  (riferimento medio PAR: 400-600).

Descrizione: Questa specie, non a caso viene chiamata con il termine "horrida" per il suo formidabile aspetto caratterizzato da estremità acuminate e appuntite. le colonie sono solitamente costituite da ramificazioni divaricate e irregolari nelle acque torbide, mentre in  acque limpide hanno rami compatti che conferiscono l'aspetto di un cespuglio. I coralliti sono irregolari e ciò dà alle ramificazioni un aspetto rugoso. I polipi sono spesso estesi durante il giorno. È caratterizzata da un colore azzurro, blu scuro, giallo chiaro o marrone, con polipi bianchi o blu pallidi. Vanta un'impressionante capacità di crescere rapidamente; Il suo rapido tasso di crescita gli consente non solo di modellare la struttura delle barriere coralline, ma anche di fornire un habitat essenziale per una serie di creature marine.

Allevamento in acquario: Può adattarsi a diverse intensità di luce con letture da 350 fino a valori estremi di 1000 PAR. Preferisce zone riparate dal flusso turbolento dell'acqua, non tollera vasche troppo "magre". In acquario richiedono condizioni stabili, un cambiamento repentino potrebbe portare a stress e morte. Sono altamente sensibili alla temperatura, alla sedimentazione, ai cambiamenti chimici e ambientali; in condizioni ottimali ha una rapida crescita e un vistoso spolipamento, animale non adatto ad acquariofili inesperti.

Riproduzione:  La riproduzione sessuale si verifica attraverso un processo chiamato "spawning" o rilascio di gameti. Durante specifici periodi dell'anno, solitamente sincronizzati con cicli lunari o variazioni di temperatura, i coralli rilasciano simultaneamente nell'acqua uova e sperma, facilitando la fecondazione esterna. Questo evento è uno spettacolo straordinario da osservare: milioni di gameti si mescolano in colonne ascendenti, formando nuvole colorate in acqua. Una volta che i gameti si fondono, danno vita a planule, larve ciliate e mobili che galleggiano nell'acqua fino a quando non trovano un substrato adatto dove possono aderire. Dopo l'insediamento, le planule si trasformano in polipi, iniziando così la vita sessile e dando origine a una nuova colonia. L'Acropora horrida è anche noto per la sua capacità di riprodursi asessualmente tramite due metodi principali: la gemmazione e la frammentazione. Nella gemmazione, il corallo forma nuovi polipi dividendo il suo tessuto corporeo; questi nuovi polipi rimangono attaccati al polipo originale e gradualmente formano una nuova struttura ramificata nell'ambito della stessa colonia. La frammentazione è un processo in cui parti della colonia si staccano, spesso a causa di eventi naturali, come tempeste, correnti forti, o attività antropica. Questi frammenti, se le condizioni sono favorevoli, possono stabilizzarsi in un nuovo luogo e crescere in nuove colonie. In acquario la riproduzione può avvenire per gemmazione o frammentazione. La riproduzione sessuale è avvenuta soltanto in rarissimi casi quanto le condizioni chimico fisiche, le fasi lunari sono state ricreate alla perfezione.

                                                                                          


Difficoltà Allevamento:          Difficile         
Illuminazione:                        Alta                       
Flusso movimento:               Medio alto               
Aggressività:                         Alta                       
Disposizione in acquario:      Alta 


Commenti

Post più letti

Cianobatteri In Acquario marino

3 - La triade: manteniamola stabile

Comprendere uno skimmer

La squadra di pulizia e il suo ruolo nell'acquario di barriera corallina

come gestire la fase "brutta" di una vasca

L'importanza di nutrire i coralli

Come fare aquascaping con l’acquario marino

Come "curare" le rocce

Quello che devi sapere sui cambi d'acqua

L’IMPORTANZA DEI BATTERI IN ACQUARIO MARINO