La squadra di pulizia e il suo ruolo nell'acquario di barriera corallina


Come accennato nell'articolo precedente, le alghe e la loro gestione sono il più grande problema/preoccupazione di molti hobbisti, sia nuovi che vecchi. Mi piacerebbe dire che se tutto è mantenuto in equilibrio e i nutrienti sono mantenuti bassi non ci sarà mai un problema, ma questo non è vero.

Ci sono vasche con tutto in equilibrio in cui i problemi di alghe si manifestano apparentemente senza motivo e vasche con tutto fuori controllo che sono completamente prive di alghe. Quindi, come già detto, la gestione delle alghe non è un aspetto semplice o completamente compreso nell’acquario di barriera. 

Detto questo, ho scoperto che la presenza di consumatori naturali di alghe in una vasca può contribuire a tenerle sotto controllo. Questi animali sono diventati così importanti nell'hobby che hanno persino sviluppato un nome proprio per il gruppo: la cosiddetta squadra di pulizia.  Sebbene le alghe siano il motivo principale per cui vengono tenuti, molti di loro aiutano anche a ripulire i detriti e gli altri rifiuti che possono accumularsi in una vasca.

All'inizio, quando consideravo questo gruppo di animali, pensavo esclusivamente ad animali che si nutrono di alghe, ma col tempo ho capito che possono fare molto di più. Infatti, mi sono reso conto che, per far sì che questi animali siano efficienti al massimo, è necessario avere diversi raggruppamenti di questi animali per ripulire diverse aree della vasca.

Gruppi di diversi addetti alla pulizia lavorano insieme per mantenere pulita la vostra vasca di barriera.

LAVORARE TUTTI INSIEME

Ci sono animali che fanno il loro lavoro migliore sulla roccia viva e intorno ai coralli, un altro gruppo che aiuta a pulire il vetro e un altro ancora che mantiene pulito il substrato. Inizialmente avevo frainteso che gli unici animali necessari fossero le lumache. Da allora ho capito che un'ampia varietà di animali, tra cui pesci e microfauna, lavorano insieme per contribuire a mantenere pulita una vasca di barriera. Sebbene vi sia una certa sovrapposizione tra alcuni di questi animali, la maggior parte di essi svolge un compito specifico nel contribuire a mantenere pulita una vasca o, più specificamente, a tenere sotto controllo le alghe.. 
Gli animali tipici di una squadra di pulizia sono le lumache (Trochus, Astrea, Nassarius, ecc.), gli echinodermi (ricci, stelle marine, ecc.) e i decapodi come piccoli granchi e gamberi. Sebbene questi siano i membri standard di una "squadra di pulizia", dal mio punto di vista l'aggiunta di alcuni pesci come acanturidi, pesce coniglio e di microfauna come anfipodi, copepodi e persino alcuni vermi aiuta a completare l'insieme. Ognuno di questi animali svolge un compito nel mantenere pulita una vasca di barriera ed ognuna delle loro caratteristiche sarà discussa di seguito. 
Quando si pensa al motivo per cui si dovrebbe aggiungere una squadra di pulizia, la prima ragione che viene in mente è il controllo delle alghe e per questo le lumache sono gli animali che vengono in mente. Oggi è disponibile un'ampia varietà di lumache e, sebbene tutte si nutrano di alghe, esistono alcune differenze tra loro. Le prime e le più diffuse sono le lumache Astreae, spesso chiamate Astrea o lumache turbo

Le Astrea sono le lumache più utilizzate per combattere le alghe.

Queste lumache di medie dimensioni hanno di solito le dimensioni di una monetina, ma possono crescere fino a un quarto di dollaro. Sono le lumache più utilizzate perché provengono dai Caraibi e sono utili perché consumano alcune alghe fini, le pellicole di alghe che crescono sui vetri e sulle rocce e alcuni tipi di ciano. Non sono le creature più resistenti, perché se si ribaltano non riescono a raddrizzarsi da sole e quindi, a meno che non vengano girate da una fonte esterna, muoiono.
A causa dell'incapacità di raddrizzarsi quando vengono capovolti, diventano spesso preda di pesci falco, pesci balestra e alcuni labridi. Se questi pesci sono presenti, la loro popolazione può diminuire rapidamente.

LUMACHE TURBO

Un'altra lumaca molto diffusa è la lumaca Turbo, che può raggiungere le dimensioni di una pallina da golf. Queste lumache consumano un'ampia varietà di alghe, tra cui filamentose, patinose, a tappeto e persino alcune macroalghe come la Caulerpa. Il loro unico difetto è che, a causa delle loro grandi dimensioni e della loro capacità di agire come mini bulldozer, possono rovesciare i coralli che non sono saldamente attaccati. Queste lumache sono abbastanza resistenti e consumano una grande quantità di alghe al giorno. Se non c'è un adeguato apporto di alghe, è opportuno somministrare loro Caulerpa o alga Nori.

Una lumaca molto ricercata dagli addetti alle pulizie è la lumaca Margarita. Questa piccola lumaca a forma di turbante è relativamente piccola, circa 1 pollice, ma nonostante le sue dimensioni ridotte è una vorace mangiatrice di alghe e si muove molto velocemente per essere una lumaca. Consuma un'ampia varietà di alghe, tra cui quasi tutte quelle fastidiose filamentose e del tappeto erboso, e per questo motivo è uno dei membri più desiderati della squadra di pulizia.

Lumaca Margarita

Gli ultimi due membri della squadra di pulizia sono le lumache Cerith e Nassarius. Queste lumache sono utili per mantenere pulito il fondo sabbioso, in quanto non solo sono divoratrici di alghe, ma lavorano costantemente la sabbia mantenendola pulita non solo dalle alghe, ma anche dai detriti, dagli scarti dei pesci e da qualsiasi cosa morta che cada nel substrato.
Questi molluschi amano scavare nella sabbia durante il giorno e uscire di notte per nutrirsi. Poiché di giorno non li notate, potreste pensare che non stiano facendo nulla, ma se osservate la vasca di notte sotto una luce rossa, vedrete come passano meticolosamente sopra e attraverso la sabbia consumando tutto ciò che di commestibile incontrano. Se volete mantenere pulita la vostra sabbia, questi sono alcuni degli animali migliori per questo compito.

Le nassarius setacciano il substrato mentre fiutano gli alimenti carnosi.

CONCHIGLIE COMBATTENTI (FIGHTING CONCH)

Altri due molluschi utili per mantenere pulito il substrato sono due membri della famiglia delle conchiglie: la conchiglia regina e la conchiglia combattente (queen e fighting conch). Entrambe sono disponibili per il nostro hobby in piccole dimensioni, ma la conchiglia combattente è la scelta migliore in quanto non cresce tanto ed è più resistente della conchiglia regina. Questi animali sono eccellenti setacciatori di sabbia e ne spostano una grande quantità ogni giorno alla ricerca di cibo. La conchiglia combattente, che in realtà non combatte, è la scelta migliore, poiché la conchiglia regina può diventare molto grande. Da essa deriva la grande conchiglia che si vede spesso in vendita nei negozi di curiosità.
Dopo i molluschi, il gruppo di animali più adatto alla pulizia è quello degli echinodermi, in particolare i ricci di mare, le stelle marine e le stelle di mare. I ricci sono ottimi per consumare la crescita eccessiva delle alghe, anche di quelle erbacee. Esiste una varietà di ricci che possono essere tenuti in vasche di barriera, tra cui i ricci viola o neri a spine corte, i ricci neri a spine lunghe, i ricci tuxedo rossi o blu, i ricci matita e i ricci di Halloween. Ho tenuto ognuna di queste varietà e ho scoperto che ognuna di esse è adatta a diversi tipi di problemi di alghe, con i ricci di Halloween, i ricci neri a spine lunghe e i ricci a matita che sono particolarmente utili quando si verifica un'epidemia di alghe a tappeto.
Tengo questi ricci solo durante le epidemie  perché purtroppo, a causa della loro natura di brucatori e della loro cecità, possono creare scompiglio in un acquario di barriera abbattendo o staccando qualsiasi colonia di coralli o frammenti che non siano saldamente istallati. Una volta che hanno fatto il loro lavoro di riduzione di un'epidemia di alghe, il costo nel toglierli e ricollocarli è ripagato dal loro beneficio in quanto uno dei migliori mangiatori di alghe.
Una cosa da notare è che, pur mangiando praticamente ogni tipo di alga, non toccano la briopsis se è cresciuta troppo alta e spessa. In tal caso, è necessario tagliarlo in modo che rimanga solo un breve campo sulla roccia e a quel punto i ricci lo mangeranno.

I ricci sono eccellenti mangiatori di alghe, ma inclini a rovesciare i frammenti e a raccogliere le decorazioni.

Detritivori

Mentre i ricci si nutrono di detriti e di alghe, una buona categoria di detritivori per acquari è costituito dalle stelle marine e dalle ofiure In tutte le mie vasche, le stelle di mare setacciano la sabbia che contengono questo substrato, perché lo rivoltano continuamente consumando qualsiasi tipo di cibo che gli capita a tiro. Hanno fatto un ottimo lavoro per mantenere la sabbia bianca nelle mie vasche e per evitare la formazione di punti morti di accumulo.
Oltre a questi echinodermi, anche le ofiure sono eccellenti detrivori. Si nascondono dentro e sotto le rocce e tirano fuori le loro braccia pungenti solo quando la vasca viene alimentata o quando qualcosa di commestibile passa davanti alla loro tana.
Come la maggior parte degli echinodermi, sono più attivi di notte e si muovono abbastanza rapidamente nella vasca alla ricerca di cibo. Va notato che è stato segnalato che quando diventano grandi possono attaccare e mangiare alcuni pesci piccoli, io li ho visti infastidire pesci feriti, quindi potrebbe esserci del vero in questo.

I piccoli di ofiura sono grandi detritivori, mentre quelli più grandi possono attaccare i pesci.

L'ultimo gruppo di animali da considerare come parte integrante di qualsiasi squadra di pulizia sono i granchi. In questo contesto, i paguri e i granchi mitrax sono i due tipi più frequentemente immessi. Esistono molti tipi di paguri, piccoli e grandi, tutti interessanti e molti colorati. I tipi più frequentemente allevati a questo scopo sono il granchio blu, il granchio scarlatto, il granchio zebra e il granchio rosso nano. 
Come tutti i granchi, gli eremiti mangiano praticamente di tutto, quindi non si limitano a raccogliere le alghe, ma anche i detriti, gli scarti dei pesci e i detriti. Di solito si accontentano di questo, ma alcuni possono arrivare a mangiare i coralli se non c'è cibo adeguato, quindi bisogna tenerlo presente. Tuttavia, è possibile rimediare a questo problema semplicemente nutrendoli direttamente. Ho trovato i paguri particolarmente utili quando iniziano a comparire ciuffi di alghe molli.

I paguri sono interessanti e colorati brucatori.

Di aspetto diverso sono i granchi mitrax, di colore verde smeraldo o rubino. A differenza della maggior parte dei granchi, questi granchi sono dotati di chele opache, utili per raschiare le alghe dalle rocce vive. Sono bravi a rimuovere le alghe a bolla (Valonia), così come i peli, la Dictyota e persino la Caulerpa. Tuttavia, come nel caso dei oaguri, in presenza di non cibo a sufficienza sono stati segnalati come capaci di prendere di mira i coralli.
Tutti i membri della squadra di pulizia sono utili in un modo o nell'altro, ma il loro utilizzo comporta alcune domande, tra cui: cosa farà nello specifico ogni animale?, quanti ne devono essere aggiunti e quando devono essere aggiunti? A mio avviso, il momento migliore per aggiungerli è quando le alghe iniziano a svilupparsi. Se vengono aggiunti in quel momento, si spera che tengano sotto controllo le alghe. 
Per quanto riguarda la quantità, tutto dipende dalle dimensioni della vasca e dalla quantità di alghe presenti. Per esperienza, cerco di aggiungere un mix di almeno una dozzina di animali ogni duecento litri (50 US galloni) di vasca quando le alghe iniziano a manifestarsi o in una vasca matura quando c'è un piccolo focolaio. Se questo numero non riesce a tenere sotto controllo la situazione, aggiungo un secondo gruppo di animali dimezzato.

I granchi mitrax si nutrono di alghe a bolle di Valonia.

Evitare la fame

L'obiettivo è tenere sotto controllo le alghe, ma non far morire di fame l'equipaggio. È sempre più facile aggiungere altri animali che vederli morire di fame. Inoltre, anche se ogni animale preferisce un certo tipo di cibo, la maggior parte di essi sono generalisti piuttosto che specialisti, quindi se è presente qualche tipo di cibo, di solito se la caveranno.
Le squadre di pulizia sono e sono state parte integrante della maggior parte delle vasche di barriera di successo per almeno gli ultimi due decenni. Piuttosto che usare prodotti chimici o altri mezzi innaturali per controllare le alghe e altri potenziali problemi, l'uso di metodi naturali è la scelta migliore nella maggior parte dei casi.
Fortunatamente, oggi sono ampiamente disponibili animali che si adattano a vasche di qualsiasi dimensione e a qualsiasi budget. Tuttavia, a mio parere, impiegarli per combattere le alghe è solo una parte del motivo per cui tenerli. Con il tempo, i loro comportamenti interessanti e il fatto che occupino una nicchia unica nella vasca di barriera contribuiscono a rendere la vasca completa. Per questi motivi, quindi, questi animali dovrebbero essere presenti in ogni vasca.

Articolo di Michael Paletta
Tradotto da Reef world


link articolo originale





Commenti

Post più letti

L’IMPORTANZA DEI BATTERI IN ACQUARIO MARINO

Comprendere uno skimmer

come gestire la fase "brutta" di una vasca

4 - La triade: lo squilibrio ionico

3 - La triade: manteniamola stabile

Cianobatteri In Acquario marino

Come fare aquascaping con l’acquario marino

Come "curare" le rocce

Allevare con successo gli Acanturidi