La mappa della più grande barriera corallina in acque profonde

Credit web: https://www.ansa.it/webimages/news_base/2024/1/29/95eed03f96ea3044731611deed92a198.jpg

 L'ansa riporta una scoperta  annunciata da un gruppo di biologi marini della Scripps Institution of Oceanography e della National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA), una nuova barriera corallina situata nell’Oceano Atlantico, nel Blake Plateau a circa 160 chilometri dalla costa sudorientale degli Stati Uniti.

Si tratta della più grande barriera corallina in acque fredde profonde scoperta ad oggi. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista Geomatics, ci informa che questa barriera si estende su un’area di oltre 26.000 chilometri quadrati, a una profondità compresa tra i 200 e i 1.000 metri. Questo straordinario e complesso ecosistema ospita al suo interno coralli come la Lophelia pertusa – che non vive in simbiosi con alghe colorate e quindi risulta di un colore pallido – e offre riparo e protezione a una grande varietà di pesci e invertebrati.

“Per anni abbiamo pensato che gran parte del Blake Plateau fosse scarsamente popolato e costituito da sedimenti morbidi – afferma Kasey Cantwell, capo delle operazioni del NOAA Ocean Exploration – ma dopo più di 10 anni di mappatura ed esplorazione sistematica, abbiamo rivelato uno dei più grandi habitat di barriera corallina in acque profonde trovati fino ad oggi nel mondo”.

Fonte: ANSA.it

Articolo pubblicato su Geomatics

Commenti

Post più letti

Cianobatteri In Acquario marino

Comprendere uno skimmer

come gestire la fase "brutta" di una vasca

3 - La triade: manteniamola stabile

La squadra di pulizia e il suo ruolo nell'acquario di barriera corallina

Come fare aquascaping con l’acquario marino

L'importanza di nutrire i coralli

Come "curare" le rocce

L’IMPORTANZA DEI BATTERI IN ACQUARIO MARINO

Quello che devi sapere sui cambi d'acqua