Migliori consigli per i principianti e i nuovi appassionati

 


Durante i miei primi anni nell'hobby, praticamente tutti quelli con cui sono entrato in contatto, dai negozi agli altri hobbisti, dicevano la stessa cosa: "Tenere un acquario d'acqua salata è troppo difficile, quindi non preoccupatevi di provarci".

Guardando al passato posso capire questa affermazione, perché all'epoca c'era poca comprensione della biologia e della chimica che contribuiscono al successo di un acquario. Anche se è necessaria una certa comprensione di queste aree, non è necessaria una laurea. Anche dopo essere entrati nell'hobby, alcuni credono ancora che coloro che hanno successo abbiano una formula segreta che non condividono o che ci sia un processo magico o un elisir segreto che sfugge loro.

Sebbene un acquario come questo sembri complesso, seguendo alcuni consigli è possibile averlo in modo un po' più semplice.

Fortunatamente, nessuna di queste premesse è vera. Sebbene l'hobby possa essere un po' difficile all'inizio, col tempo diventa più facile e posso dire con totale onestà che nessuno ha una formula segreta per il successo. Sebbene esistano infiniti modi per avere una vasca di successo, ogni vasca è diversa dall'altra, dopo aver avuto vasche di barriera per oltre 40 anni, ho sviluppato alcuni consigli per chi inizia che si sono rivelati utili e che possono contribuire ad accelerare il loro successo.

Pianifica

La prima cosa che dico a chi è interessato all'hobby o a chi sta iniziando è di pianificare tutto il più possibile. Questo non è un hobby in cui si può entrare in un negozio, comprare una vasca, un sacchetto di sale e una coppia di pesci pagliaccio e avere successo. È necessaria una pianificazione e una comprensione almeno rudimentale di ciò in cui si sta entrando. A corollario di una corretta pianificazione, suggerisco a tutti di leggere il più possibile su ciò che è necessario e su come iniziare.

Sebbene Internet sia un'ottima risorsa per questo, ci sono anche molte informazioni errate e aneddotiche che sono meno utili di quanto dovrebbero. Suggerisco di leggere alcuni dei molti libri in circolazione che fanno un buon lavoro per gettare le basi. Libri come The Conscientious Aquarist di Bob Fenner e i tre libri di Julian Sprung e Charles Delbeek, oltre alle opere di Alf Nilsen e Svein Fossa, per esempio. 

Il serbatoio è parte integrante della casa, ma ci sono errori che devono essere pianificati. 

Anche se questi libri possono sembrare vecchi, fanno un ottimo lavoro nel gettare le basi di ciò che è necessario sapere per iniziare a praticare l'hobby. Una volta comprese le nozioni di base, è possibile pianificare l'attrezzatura necessaria, pianificare un budget e, soprattutto, pianificare il tempo per fare tutto correttamente. La pianificazione deve includere la posizione della vasca e la collocazione di tutte le attrezzature. Inoltre, la posizione delle prese elettriche e il modo in cui l'acqua verrà portata al serbatoio e dal serbatoio e persino qualcosa di semplice come il comportamento da tenere in caso di fuoriuscita. La comprensione del movimento dell'acqua non deve essere trascurata, poiché se inizialmente riempire un serbatoio con secchi d'acqua può sembrare divertente e un buon esercizio, la fatica di doverlo fare regolarmente allontana rapidamente questa sensazione. 
Scegliere l'attrezzatura giusta per la vasca è uno degli aspetti più divertenti della progettazione e, in questo caso, utilizzerei Internet per vedere cosa si dice dei vari pezzi di attrezzatura e soprattutto quali sono i loro difetti. Non esistono apparecchiature perfette, altrimenti tutti le userebbero. Poiché le attrezzature cambiano in questo hobby, parlare con altri della loro esperienza con un'attrezzatura è un ottimo modo per imparare e capire se un'attrezzatura è adatta a voi. In questa fase di progettazione si può anche iniziare a pianificare l'allestimento della vasca e i pesci e i coralli che si desidera ospitare.

Dimensioni della vasca


Infine, quando fate questa pianificazione, siate realistici nella scelta di una vasca che potete gestire. Più grande non è necessariamente meglio se la vasca più grande richiede così tanto tempo e impegno da risultare ingestibile. È meglio avere una vasca più piccola che può essere curata meticolosamente piuttosto che una vasca più grande la cui gestione è ingestibile. Osservate vasche di dimensioni diverse per farvi un'idea di ciò che pensate di poter gestire facilmente. Sebbene nella maggior parte dei casi si ottenga ciò che si paga quando si sceglie l'attrezzatura, ovvero che l'attrezzatura migliore abbia in genere un prezzo più alto, a mio parere questo non è vero per i pesci e i coralli. Secondo la mia esperienza, un corallo da 50 dollari mi diverte tanto quanto un corallo da 500 dollari o un blenny da 30 dollari quanto un pesce angelo da 350 dollari. Ecco perché la pianificazione e il budget sono importanti quando si inizia

Capire i numeri e non inseguirli renderà le cose più facili.

Chi è alle prime armi deve accettare di commettere degli errori e pianificarli al meglio. Questi possono essere semplici come sapere che ci saranno perdite d'acqua grandi e piccole, che si perderanno pesci e che, nel peggiore dei casi, ci sarà un'epidemia. Certo, non è possibile pianificare gli errori, quindi intendo dire che li commetterete e, anche se sarà frustrante, non lasciate che vi allontanino dall'hobby, ma piuttosto imparate da essi, perché tutti commettiamo errori, anche dopo quarant'anni di attività. Un errore che è fondamentale evitare è quello di non capire il tempo che questo hobby richiede e di cercare di affrettare i tempi.
Alcuni aspetti di questo hobby non possono essere affrettati, come il trattamento della roccia viva e la garanzia che la popolazione batterica sia completamente sviluppata. Anche lasciare che un nuovo corallo abbia il tempo di ambientarsi e iniziare a crescere richiede tempo e se lo si sposta continuamente per impazienza non crescerà mai. Lo stesso vale quando si effettua un cambiamento nella vasca, come un nuovo programma di illuminazione o l'aggiunta di un nuovo oligoelemento: tutti richiedono tempo per mostrare i loro effetti, quindi è importante tenerne conto.  
Parte del processo di apprendimento dagli errori consiste nel tenere traccia di tutto tramite un registro o un diario della vasca di qualche tipo.  Negli ultimi due anni mi sono reso conto che non posso ricordare tutto, soprattutto perché ho cinque vasche. Quindi, quando si aggiunge un nuovo pesce, un corallo o un pezzo di attrezzatura, o si effettua un cambiamento di qualsiasi tipo, ho scoperto che il tempo impiegato per registrarlo ripaga quando, a distanza di circa un mese, se ne può comprendere l'impatto, cosa che non sarebbe avvenuta se non avessi tenuto traccia del cambiamento. Per questo motivo, ogni aggiunta o cambio d'acqua viene annotato in un registro. In questo modo è possibile annotare le tendenze, spiegare le ragioni degli eventi negativi e tenere traccia della longevità di pesci, coralli e attrezzature. 

Essere organizzati

La registrazione dei dati del serbatoio fa parte di un consiglio più grande, che è quello di essere organizzati. Cominciate fin dall'inizio ad avere posti specifici per ogni cosa e, non appena la usate, rimettetela al suo posto. Sono diventato più organizzato solo negli ultimi anni e, anche se all'inizio ho combattuto la necessità di farlo, ho scoperto che essere organizzati, soprattutto in questo hobby, fa risparmiare molto più tempo di quanto avrei mai potuto immaginare. Ad esempio, prima di organizzarmi, appoggiavo i taglierini per corallo ovunque li usassi. Poi, ogni volta che ne avevo bisogno, passavo almeno diversi minuti e a volte ore a cercarli. Ora sono sempre nello stesso posto e quindi non si perde tempo a cercarli. E così è ora per ogni pezzo di attrezzatura che utilizzo nelle mie vasche.  

Alcune vasche richiedono più tempo di altre, quindi cercate di far coincidere la durata di una vasca con il tempo che avete a disposizione.

L'organizzazione è buona anche per quanto riguarda l'esecuzione delle operazioni in vasca. Operazioni come i test, i cambi d'acqua e l'aggiunta di integratori vengono eseguite in modo organizzato e alla stessa ora ogni giorno o settimana. L'organizzazione in questo modo consente di determinare più facilmente l'effetto di una determinata operazione sulla vasca e di mantenere più coerenti i risultati dei test. La gestione di un acquario di barriera, come la maggior parte delle cose nella vita, si basa sui precedenti. In altre parole, se si inizia a fare qualcosa fin dall'inizio è più probabile che si continui a farlo per tutto il tempo, quindi è bene stabilire fin da subito il precedente di effettuare regolarmente test, cambi d'acqua e manutenzione, e nel corso del tempo, man mano che si ottiene un successo sempre maggiore, è più probabile che si continui a svolgere queste attività. 

Per quanto riguarda i test, c'è un consiglio che non potrò mai sottolineare abbastanza: Eseguite regolarmente i test di quanti più parametri possibili il più spesso possibile, soprattutto quando l'acquario è in fase di avvio. I miei test regolari includono ammoniaca, nitriti, nitrati, salinità, pH, alcalinità, calcio, magnesio e fosfati. Tutti questi test vengono eseguiti almeno settimanalmente alla stessa ora, mentre l'alcalinità viene eseguita 4-6 volte al giorno tramite la mia unità Alkatronic, ma viene comunque eseguito un test separato una volta alla settimana quando vengono testati gli altri parametri.

Oltre a questi test, si esegue un test ICP una volta al mese quando la vasca va bene e una volta ogni due settimane se si rileva un problema importante. Questo test misura i livelli di molti oligoelementi necessari per massimizzare la salute e il colore di molti coralli. Come già detto, tutti i risultati di questi test dovrebbero essere conservati in un registro, in modo da poter individuare tempestivamente le tendenze e apportare modifiche prima che diventino problematiche.

Quando si scelgono i pesci, prima di acquistarli è bene capire le loro esigenze.

Una cosa che i nuovi hobbisti tendono a temere è che quando fanno un test se un numero non è al livello previsto, sentono immediatamente la necessità di portarlo al livello corretto il più rapidamente possibile. Questo è un errore, perché la maggior parte dei parametri tende a cambiare gradualmente nel tempo e questo processo lento è ben tollerato dalla maggior parte dei coralli. Quando un parametro viene regolato troppo velocemente, anche se viene portato al livello perfetto, può essere più stressante per il corallo rispetto ai livelli che non corrispondono a quelli desiderati. La stabilità è molto più importante per la salute dei coralli di quanto non lo siano i numeri assoluti, quindi non inseguite i numeri a scapito della stabilità. 
I coralli reagiscono molto più rapidamente in modo negativo all'instabilità che a un parametro o due non rispettati. Per questo motivo, non bisogna mai sovradosare, sovralimentare o cambiare drasticamente nulla in una vasca. Qualsiasi cambiamento dovrebbe essere fatto nel tempo. In genere mi prendo almeno un mese di tempo ogni volta che faccio una modifica a qualsiasi cosa in una delle mie vasche. Bisogna capire che questo è soprattutto un hobby di pazienza. L'impazienza viene rapidamente ricompensata con il fallimento o la morte di qualcosa e questo hobby mi ha insegnato la pazienza molto più di qualsiasi altra cosa nella mia vita.

Pazienza


Come già detto, la pazienza è fondamentale per avere successo a lungo termine in questo hobby, ma nonostante questa necessità tutti tendiamo a comprare cose d'impulso. Che si tratti dell'ultimo bellissimo pesce o di un corallo mai visto prima, tutti tendiamo a farlo. Sebbene non sia un problema ogni volta, se si verifica troppo spesso, alla fine si acquisterà un pesce o un corallo che causerà problemi in vasca. Il piccolo pesce angelo o il tang che ha mangiato a malapena nel negozio di pesci locale diventa più grande e ha fame di coralli LPS o un piccolo corallo incrostante che era solo una punta su un tappo decolla e inizia a far crescere troppo i suoi vicini. Ho avuto questi e molti altri problemi e sono stati tutti il risultato di acquisti d'impulso e del fatto che non ho fatto i compiti a casa prima di acquistare qualcosa. Quindi, come detto in precedenza, fate un piano, attenetevi ad esso e se arriva qualcosa che dovete avere, fate i vostri compiti prima di acquistarlo.

Prendetevi il tempo per apprezzare le cose semplici della vostra vasca, come il comportamento dei pesci.

Sebbene pochi dei consigli di cui sopra siano divertenti, l'ultimo lo è ed è probabilmente uno dei motivi per cui sono rimasto nell'hobby così a lungo: farsi degli amici nell'hobby e parlare con loro regolarmente. Dopo aver praticato questo hobby per così tanto tempo, una delle cose di cui sono più orgoglioso è che, grazie a questo hobby, ora ho persone che sono state buone amiche per gran parte del tempo. Fare amicizia in questo hobby è positivo per molte ragioni, tra cui il fatto di avere qualcuno con cui scambiare idee e condividere problemi e successi.  


Soprattutto, fatevi degli amici nell'hobby e godetevi il tempo con loro.


Articolo di Michael Paletta
Tradotto da Reef world


link articolo originale


Commenti

Post più letti

Cianobatteri In Acquario marino

Comprendere uno skimmer

come gestire la fase "brutta" di una vasca

3 - La triade: manteniamola stabile

La squadra di pulizia e il suo ruolo nell'acquario di barriera corallina

L'importanza di nutrire i coralli

Come fare aquascaping con l’acquario marino

Come "curare" le rocce

Quello che devi sapere sui cambi d'acqua

L’IMPORTANZA DEI BATTERI IN ACQUARIO MARINO